Stop alle bufale con la tecnologia News Juice

Potremo finalmente dire stop alle bufale grazie alla nuova tecnologia “News Juice” un progetto co-finanziato da Google Digital News Innovation Fund e Adnkronos.

Fake news-bufale-notizie false

Le fake news sono una piaga molto seria nella società 3.0 e, soprattutto negli ultimi anni, è diventata una consuetudine il trovare notizie false che trattano di argomenti più disparati, dalla salute, alla politica, dalla finanza al benessere, fino alla previsione di scenari apocalittici.

Spesso le fake news sono presentate con titoli accattivanti che incuriosicono l’utente e lo portano a cliccare sul link fasulli i quali costringono ad accedere a siti che obbligano alla sottoscrizione di abbonamenti, o ancor peggio portatori di malware.

Come difendersi dalle bufale sul web? C’è un modo per dire stop alle bufale?

Il gigante del web Google e l’agenzia di stampa Adnkronos si sono uniti in un progetto innovativo che rivoluzionerà il lavoro di giornalisti e blogger per garantire una fruizione corretta dell’informazione.

Si tratta della tecnologia “News Juice”!

Come funziona News Juice

“News Juice” sarà un motore di ricerca semantico che leggerà, capirà e sintetizzerà le notizie. In questo sarà possibile offrire al redattore di notizie un supporto validissimo per creare videonews attraverso Adnkronos e un canale Youtube dedicato.

Grazie all’intelligenza artificiale verranno fornite cronologie logiche che saranno fruibili semplicemente attraverso la ricerca negli archivi Adnkronos e la ricerca per immagini. In questo modo verranno fornite le notizie, permessa la creazione e distribuzione di videonews con cronologie corrette e certificate.

Un’iniziativa importante anche in previsione della revisione sulla nuova direttiva sul copyright, ferma al 2001, che, dopo la bocciatura dei giorni scorsi, verrà rimessa in discussione dal Parlamento Europeo a settembre

Si tratta di un progetto ideato da Adnkronos al quale Google Digital News Innovation Fund ha dimostrato da subito un interesse fortissimo per poter garantire un’informazione affidabile e dire stop alle bufale!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.